Beato Sebastiano Valfrè

Home Biografia Luoghi Sindone Bibliografia Iconografia Studi e approfondimenti Maria degli Angeli

 

Il Beato Valfrè e la Beata Maria degli Angeli

 

Il beato Sebastiano Valfré e la carmelitana beata Maria degli Angeli hanno illuminato con lo splendore della loro santità la storia di Torino tra il Sei e il Settecento, una città che, pur essendo capitale del ducato, contava poco più di quarantamila abitanti. Il che spiega in parte la grande popolarità di cui godettero i nostri due protagonisti, l’uno impegnato in una fervida attività apostolica, l’altra tutta dedita alla preghiera nel silenzio di un carmelo. Ma soprattutto ci preme mettere in luce i forti legami spirituali tra questi due beati che influirono fortemente sulla società del tempo, a partire dalla corte sabauda.

Il Valfré e il carmelo di Moncalieri


Nella quiete di una tiepida giornata autunnale, il 10 settembre 1703, tre personaggi illustri della diocesi di Torino – il vicario generale, Pietro Antonio Trabucco, il padre Sebastiano Valfré e il notaio arcivescovile Vincenzo Grosso – giungevano a Moncalieri nel nuovo piccolo monastero delle Carmelitane Scalze, situato «nel cantone di Porta Piacentina», inviati dal Vescovo, Monsignor Michele Antonio Vibò per verificare l’idoneità dello stabile ad accogliere una comunità di monache carmelitane.


Nel verbale della visita, redatto dal notaio Vincenzo Grosso, dopo la minuta descrizione della chiesa, si legge: «Conclusa la visita della chiesa e della sacrestia, vestito l’amitto e la stola bianca col cingolo e il piviale bianco, abbiamo benedetto con l’acqua lustrale, secondo il Rituale Romano, la chiesa dedicata a S. Giuseppe e abbiamo celebrato il Santo Sacrificio».


Il monastero che stava per accogliere di lì a pochi giorni (16 settembre 1703) con grande solennità le prime tre carmelitane scalze era stato desiderato fortemente dalla beata Maria degli Angeli e realizzato a Moncalieri per l’intervento provvidenziale del padre Valfré. >>>>

 


 

EDOARDO ALDO CERRATO, C.O.
Vescovo di Ivrea

Omelia nella Messa per la festa della B. Maria degli Angeli
Moncalieri, Carmelo “S. Giuseppe”, 15 Dicembre 2015

 


 

 

 

 

Sito a cura di Daniele Bolognini, Daniele D'Alessandro e Davide Zeggio ▪ info@studibeatovalfre.org